Crisi Aziendali

Air Italy finisce in liquidazione


Con la decisione assunta dagli azionisti, cala ufficialmente il sipario su Air Italy, la seconda compagnia aerea d'Italia. Che ora, dopo la messa in liquidazione da parte di Alisarda e Qatar Airways, soci di maggioranza, rischia seriamente di fare la fine di Alitalia, ormai in una crisi che pare un limbo infinito. L'Assemblea degli azionisti ha rigettato la proposta di ricapitalizzazione e, si legge in una nota aziendale, "ha deliberato la liquidazione in bonis della società a causa delle persistenti e strutturali condizioni di difficoltà". La compagnia aerea, 1.200 dipendenti e un passivo 'zavorra' da 380 milioni, in appena 24 mesi ha visto crollare del 60% i ricavi, una performance più 'triste', appunto, di quella di Alitalia. Tutto da definire lo scenario relativo al futuro occupazionale dei lavoratori che hanno appreso della chiusura da una lettera inviata loro dalla società e firmata dal presidente Roberto Spada: "E' con profondo rammarico - si legge - che devo informarvi tempestivamente della liquidazione in bonis di Air Italy che prevede il pagamento di tutti i dipendenti e dei creditori - ha scritto nella comunicazione - è stata una scelta difficile presa congiuntamente dagli azionisti, tengo a ringraziare personalmente voi tutti per il vostro apporto e impegno di questi anni". Con l’obiettivo di minimizzare il disagio per i passeggeri in possesso di biglietti Air Italy, la società ha informato i passeggeri che dall’11 al 25 febbraio 2020 incluso "tutti i voli Air Italy saranno operati da altri vettori agli orari e nei giorni già previsti". Alternativamente, i passeggeri potranno sempre optare per il rimborso integrale del biglietto, scrivendo all’indirizzo email refunds@airitaly.com (o rivolgendosi alla propria agenzia di viaggi) entro l’orario di partenza del volo. I passeggeri che hanno prenotato voli in partenza o in arrivo in date successive al 25 febbraio saranno rimborsati integralmente. Tutte le prenotazioni per le quali il titolo di viaggio non sia stato perfezionato tramite l’acquisto del biglietto decadranno automaticamente. Per maggiori informazioni è a disposizione il numero verde dall’Italia: 892928


News correlate


Coronavirus, autotrasporto in ginocchio
Notizie > Crisi Aziendali


Abbigliamento, Blumarine costretta a licenziare
Notizie > Crisi Aziendali

Expedia tra tagli e coronavirus
Notizie > Crisi Aziendali