Notizie Aste

Merce in stock nelle aste: un modo per diventare commercianti


Acquistare a basso prezzo degli articoli provenienti dai fallimenti consente di abbattere i costi di avvio all'impresa

Vi piacerebbe aprire un negozio ma non avete abbastanza liquidità per comprare la merce? La soluzione potrebbe essere quella di acquistare articoli in stock nelle aste giudiziarie. Un’operazione a basso rischio che potrebbe diventare per voi un interessante business. Oltre a case, automobili e arredamento le aste giudiziarie offrono infatti la possibilità di trovare intere serie di prodotti finiti provenienti dai magazzini di negozi che sono in procedura concorsuale. Nelle piattaforme on line che gestiscono aste giudiziarie trovate di tutto. Una delle merceologie più ricercate è quella dell’abbigliamento, dove si trovano stock con ribassi fino all’80 per cento. Ad essere interessati sono solitamente negozianti che trovano l’occasione adatta per riempire il magazzino con costi contenuti, tuttavia negli ultimi anni la crisi ha prodotto nuovi modelli di business inaspettati.

Dalle aste giudiziarie alle bancarelle del mercato

C’è chi, ad esempio, “rastrella” le offerte delle aste on line e si improvvisa ambulante. Pur essendo un mestiere antichissimo, ancora oggi per diventare ambulante servono investimenti più bassi rispetto all’apertura di un classico negozio. Un particolare che abbatte l’investimento iniziale e permette di dare avvio all’attività con costi relativamente bassi.

La strada dell'outlet ma servono diversi articoli per avere molta varietà

Un’altra scelta, nel caso si abbia un vasto spazio a disposizione, è quella di aprire un outlet di prodotti derivati da aste fallimentari. Esperimenti di questo tipo sono stati portati avanti in varie parti d’Italia. Anche in questo caso la formula del successo è dovuta ai grossi sconti con cui si può acquistare la merce all’asta per poi rivenderla comunque a prezzi più bassi della concorrenza. Attenzione però: per non far sembrare al visitatore l’outlet vuoto è consigliabile acquistare più di uno stock di merce. Chi entra in un outlet spesso non ha un’idea chiara di acquisto e dà la classica “occhiata” alla ricerca dell’occasione. Meglio avere varietà di offerta.

E-Commerce, una scelta comoda per lavorare da casa e diventare mercanti con un click

La vostra attività lavorativa può essere svolta anche da casa, soprattutto se avete dimestichezza con il computer. Dopo l’acquisto di uno stock una scelta ottimale è quella di cominciare a vendere utilizzando le varie piattaforme di e-commerce presenti. Il basso prezzo di acquisto della merce vi consentirà di essere competitivi: vi potreste permettere ad esempio di regalare le spese di spedizione ai clienti, particolare molto importante per chi compra mediante pc o smartphone. Se vi piacciono le sfide, la scelta potrebbe anche essere orientata alla creazione di un vostro sito internet da promuovere tramite social media. In questo caso sarà come avere un negozio vero e proprio. Altrimenti vi potete appoggiare alle piattaforme esistenti. In tal caso, ricordatevi che è sempre e comunque richiesta una percentuale sul prezzo finale. Tenetene conto quando preparate il business plan.