Notizie Fallimenti

L'Adria International Raceway a rischio fallimento


L’Adria International Raceway, circuito nato appena nel 2002 ma già nel cuore degli appassionati di moroti, in particolare di kart e Turismo, sarebbe a rischio fallimento. Da quasi un anno, infatti, come riporta Il Gazzettino, l’immobiliare milanese Darma Asset Management Sgr spa, avrebbe presentato istanza di fallimento nei confronti di F&M, società proprietaria dell’autodromo veneto. La procedura fallimentare al momento, si legge sulle colonne del quotidiano, è tuttora in itinere. Anche perché la romana F&M, proprietaria del tracciato, peraltro recentemente rinnovato e implementato, avrebbe depositato domanda di concordato preventivo, richiesta depositata agli uffici del Tribunale di Roma che poi, con decreto del 24 giugno scorso, hanno passato le pratiche relative sia al procedimento di concordato che a a quello pre fallimentare al Tribunale di Rovigo. A seguito poi della proroga richiesta dalla società di gestione dell'Autodromo, proroga concessa dal tribunale veneto per consentire ad F&M di definire il piano concordatario e quello di rientro, si arriva ai giorni nostri. Nelle scorse settimane i giudici avrebbero richiesto alla proprietà un aggiornamento dei crediti, compresi quelli che si presume siano sorti per effetto degli atti legalmente compiuti nel periodo di proroga, una relazione sull’attività finora compiuta ai fini della predisposizione della proposta e del piano, nonché un’aggiornata relazione relativa alla gestione finanziaria. Al tutto dovrà essere allegato l’elenco delle più rilevanti operazioni compiute, di carattere negoziale, gestionale, finanziario o solutorio con l’indicazione della giacenza di cassa e della liquidità disponibile sui conti correnti intestati.