Spesometro 2017: indicazioni in caso di procedure concorsuali

14/09/2017 Procedure Concorsuali
spesometro 2017

Adempimenti IVA

Dal 1 gennaio 2017, il D.L. 193/2016 ha previsto che i contribuenti che hanno l’obbligo dell’invio dei dati rilevanti ai fini IVA, debbano trasmettere all’Agenzia delle Entrate i dati di tutte le fatture emesse e ricevute nel periodo di riferimento, nonché i dati delle relative note di variazione, adempimenti noti come “spesometro 2017”.
Detti adempimenti, quindi, spettano a tutti i soggetti IVA, ad eccezione quindi dei soggetti iva nel regime dei minimi, pubbliche amministrazioni, soggetti che hanno aderito alla trasmissione delle fatture elettroniche tramite sistema di interscambio
La scadenza per l’invio della documentazione è stata prorogata al 28 settembre 2017.
 

Comunicazioni dei dati delle fatture emesse e ricevute

Nel caso in cui l’impresa o la società sia fallita o in liquidazione coatta amministrativa, la comunicazione dei dati sopracitata spetta ai curatori ed ai commissari liquidatori
Con comunicazione del 12 settembre, l’Agenzia delle Entrate ha fornito dei chiarimenti per quanto riguarda la comunicazione dei dati ad opera di tali soggetti specificando che: 
  • i curatori fallimentari e i commissari liquidatori sono tenuti ad effettuare la comunicazione dei dati delle fatture della società/impresa fallita o in liquidazione coatta amministrativa rispettando i termini normativamente previsti per l’adempimento, ma con riferimento alle fatture da loro emesse e ricevute/registrate dalla data di dichiarazione di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa
  • resta ferma la possibilità per gli stessi curatori e commissari di inviare anche i dati delle fatture emesse e ricevute/registrate anteriormente alla dichiarazione di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa, di cui sono entrati in possesso ai fini dell’assolvimento dei propri incarichi.