Asta Giudiziaria

Vendite delegate: aggiornamento e specializzazione degli avvocati


Durante l’iter dei procedimenti esecutivi il Tribunale delega le procedura di vendita all’asta a soggetti professionisti in base alle competenze: la stima dei beni pignorati viene quindi affidata a periti (geometri, architetti o ingegneri a seconda dei casi) mentre la custodia, l’amministrazione e tutte le altre funzioni di natura materiale sono riservate a notai, commercialisti e soprattutto ad avvocati specializzati in materia di esecuzioni forzate.

E’ quindi quest’ultimo che di fatto redige l’avviso di vendita, presiede l’asta e attribuisce il bene al soggetto aggiudicatario, secondo l’iter seguito per legge. Spettano al delegato infine anche tutti gli oneri di pubblicità, cartacea e telematica, e trascrizione degli atti.

Si deduce dai compiti ad esse affidate perché queste figure specializzate siano notevolmente richieste, specialmente in questi anni di grave crisi economica che vedono il moltiplicarsi pressoché giornaliero di espropriazioni immobiliari ed esecuzioni forzate. A seguito di questa esigenza l’Ordine degli Avvocati organizza spesso negli ultimi tempi giornate di studio e convegni a partecipazione gratuita che mirano proprio ad un aggiornamento professionale degli avvocati in questa prospettiva.

Questo affidamento permetterà, come voluto dal legislatore, di gestire un numero sempre maggiore di aste giudiziarie al di fuori dei tribunali, mantenendo ovviamente i requisiti di legalità e professionalità.