Notizie Fallimenti

Salerno: fallimento Despar


A nulla sono servite per il momento le proteste in piazza dei lavoratori salernitani: e’ stato ufficializzato il crac Despar che porterà all’imminente licenziamento di 473 dipendenti della società Gds del gruppo Cavamarket.

Il programma di mobilità riguarderà i lavoratori di dieci filiali campane distribuite tra il territorio di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta. L’unico accenno di speranza per le famiglie degli ex-lavoratori viene dalla possibilità di usufruire di un anno di tempo, durante il quale riceveranno un reddito minimo per poter sopravvivere dignitosamente, per cercare un nuovo impiego.

La situazione appare delicata anche per altri 750 lavoratori impiegati in altri settori della grande attività di impresa di Della Monica per i quali risulta difficile la possibilità di prevedere ammortizzatori sociali.

Un gruppo di lavoratori di Cavamarket ha proposto di poter rinnovare l’azienda entrando direttamente e come parte attiva nella gestione della stessa e per il momento Anna Ferrazzano, assessore provinciale al lavoro, non esclude nessun intervento che possa servire alle persone in questa situazione per trovare una nuova strada lavorativa. Sempre da questa prospettiva è stata confermata anche la volontà dell’assessorato di tenere in piedi un gruppo consolidato e importante per l’economia regionale come quello di Despar.

I sindacati appoggiano l’intervento dei lavoratori nelle trattative ma per il momento la situazione resta innegabilmente molto difficile per le centinaia di persone che hanno perso il posto di lavoro.