Notizie Aste

Russell Crowe mette all'asta i suoi cimeli dopo il divorzio


Tra gli oggetti che saranno battuti il 7 aprile anche l'armatura utilizzata durante il Gladiatore e la vestaglia da pugile di Cinderella Men

Se un divorzio è un fallimento d'amore, possiamo ben dire che quella annunciata da Russell Crowe su Instagram sia un'asta fallimentare? Sillogismi a parte, di certo l'asta intitolata dal celebre attore "The Art of Divorce" e gestita da Sotheby's Australia è di certo una vendita particolare. Servirà proprio per pagare il divorzio dell'attore dall'ex moglie Danielle Spencer. Avverrà il 7 aprile, giorno del loro matrimonio e anche compleanno della star australiana. 

Crowe e Spencer erano sposati dal 2003. In un comunicato diffuso da Sotheby's Australia, l'attore australiano ha dichiarato: "Il divorzio ha un modo per farvi realmente esaminare le cose che sono essenziali nella vita e quelle che non lo sono. Durante il processo mi sono guardato intorno e ho capito che avevo tanti oggetti. Cose legate alla carriera, oggetti che ho collezionato, e cose in generale. Scatoloni e scatoloni di oggetti... Nello spirito di andare avanti e iniziare una nuova fase, ecco una porzione di quella collezione".

Tra gli oggetti che saranno battuti, del valore stimato tra i 2,7 e i 3,6 milioni di dollari, figurano numerosi cimeli cinematografici, memorabilia sportive, quadri d'autore, orologi e gioielli, fra cui l'anello con diamante giallo da 100 mila dollari che Crowe regalò alla moglie durante il loro matrimonio. All'asta finiranno anche l'armatura di Massimo Decimo Meridio de "Il Gladiatore", il violino suonato dal capitano Jack Aubrey di "Master & Commander", la tunica indossata nel film "Robin Hood" e la vestaglia da pugile di "Cinderella Man", oltre che la sua collezione di chitarre e di orologi.


News correlate