Notizie Fallimenti

La Procura milanese continua ad indagare sulle operazioni incrociate dei Ligresti


Il giorno dopo alla dichiarazione di fallimento del Tribunale di Milano per il noto marchio Sinergia e Imco, per un valore di circa quattrocento milioni di euro, l’attenzione della Procura della città milanese si è immediatamente spostata altrove, orientandosi su tutte le operazioni messe in atto negli ultimi anni con le altre realtà della galassia Ligresti.

Gli investigatori infatti stanno cercando di fare luce su tutti gli spostamenti di patrimoni fatti da Fondiaria Sai e Milano Assicurazioni verso Sinergia e Imco, sia da queste ultime verso altre realtà economiche. Gli stessi hanno poi tenuto a precisare che al momento le dette indagini sono svolte genericamente e su un piano puramente informale, senza coinvolgimenti di soggetti nel registro degli indagati.

A discapito di quanto credono in molti, gli esperti di diritto ed economia hanno dichiarato che le indagini e le procedure fallimentari che hanno investito il gruppo Ligresti non dovrebbero comunque investire l’operazione tra i quattro pilastri Unipol, Fonsai, Premafin e Milano Assicurazioni, lasciando spazio alla fusione della Fondiaria Sai all’interno del gruppo Unipol.