Concordato Preventivo

Pasta Zara, via libera al concordato


Il futuro di Pasta Zara è salvo. Il Tribunale di Treviso ha infatti omologato il concordato preventivo depositato dall'industria agroalimentare veneta e già approvato dai creditori a larga maggioranza nel dicembre scorso. Fulcro della procedura concordataria "in continuità aziendale” presentata dalla società di Riese, tra i principali esportatori internazionali di pasta, l'accordo già sottoscritto con Barilla. Nel maggio scorso, infatti, dal colosso emiliano era giunta l'unica offerta per l'acquisto dello stabilimento Zara di Muggia (Trieste), operazione da 118 milioni di euro, indispensabili al fine di rimettere in carreggiata l'impresa guidata da Furio Bragagnolo, alle prese con un'esposizione debitoria quantificata in circa 240 milioni (170 verso le banche). Lo stesso imprenditore celebra in una nota l'ok definitivo giunto dal Tribunale: “E’ una notizia che aspettavamo, che conferma la bontà del piano industriale di Pasta Zara e ci permette di guardare con grande fiducia al futuro". Poi un pensiero rivolto ai dipendenti - "che in questi mesi hanno continuato a credere nel progetto" - e ai fornitori, "che hanno continuato a sostenerci”. Il piano concordatario prevede il rimborso del 70% delle spettanze entro un anno dall'omologa ai creditori chirografari strategici e del 33%, sempre in dodici mesi, agli altri. La strategica, per quanto obbligata cessione dello stabilimento di Muggia, uno dei più grandi al mondo nel settore della pasta (vi operano 150 addetti), comprende anche un contratto di "co-paking" tra Barilla e Pasta Zara, con il colosso emiliano che si occuperà di imballaggio, confezionamento ed etichettatura dei prodotti Zara per un periodo di cinque anni. Pasta Zara continuerà invece a operare in autonomia nel quartier generale di Riese e, attraverso la controllata Pasta Zara 3, nel polo di Rovato (Brescia).


News correlate



Pozzoli Food spera nel concordato
Notizie > Concordato Preventivo

Sansedoni, c'è l'ok al concordato
Notizie > Concordato Preventivo