Aste Immobiliari

Oneri deducibili sull’acquisto di un immobile all’asta


Molte persone pensano checomprare all’astanon porti significativivantaggi in termini fiscali.

Ancora una volta questo orientamento è stato smentito dall’Agenzia delle Entrate che con la Risoluzione 14/10/2008, n. 385/E del 14/10/2008, ha chiarito che sonodeducibiligli interessi passivi sui mutui contratti per l'acquisto di immobili all'asta, anche se gli stessi siano stati adibiti ad abitazione principale del proprietario oltre il termine di un anno dall'acquisto.

L’art. 15, comma 1, lettera b, del Decreto del Presidente della Repubblica n. 917/1986, prevede la detrazione IRPEF del 19% di interessi passivi ed oneri accessori su mutui ipotecari, contratti per l’acquisto di unità immobiliare da adibire ad abitazione principale entro un anno dall’acquisto, per un importo non superiore a 4.000 euro.

In caso di acquisto di un immobile locato, la detrazione spetta a determinate condizioni e cioè che entro tre mesi dall’acquisto il nuovo proprietario abbia intimato l’atto di convalida di sfratto per finita locazione e che la stessa entro un anno sia poi adibita ad abitazione principale.