Aste Immobiliari

Mutuo per le aste immobiliari


Si chiama mutuo Swimm: è il finanziamento nato dalla collaborazione tra l’Associazione Bancaria Italiana e numerosi Tribunali italiani, pensato ed ideato appositamente per gli acquisti tramite aggiudicazione all’incanto.

Per gli interessati è opportuno verificare preventivamente la disponibilità di questa forma di prestito con il proprio tribunale di riferimento perché, almeno per il momento, l’accessibilità è limitata alle aste di alcune zone di competenza di specifici tribunali: in particolare Roma, Bologna, Ascoli Piceno, Teramo - Sezione distaccata di Giulianova, Pesaro, Perugia, Terni, Reggio Emilia, Rimini, Lanciano e Ravenna.

Ma come funziona questo finanziamento?

In sostanza il cliente, che prevede di partecipare ad un’asta immobiliare, si assicura preventivamente la possibilità di vedersi erogato il finanziamento, nell’ipotesi di accettazione della sua proposta di acquisto. Forte di questa garanzia il soggetto può portare avanti la sua proposta in sede d’asta: il contratto di mutuo ovviamente si concluderà solo al momento dell’eventuale aggiudicazione del bene in vendita.

Attualmente il mutuo Swimm, della durata massima di trenta anni, è disponibile sia a tassi variabili che fissi. Esiste anche l’opzione “Staffetta”, ovvero a tasso misto: un valore fisso per 5, 10 o 15 anni, che diventa poi variabile per la durata residua del prestito.

Va specificato in ogni caso che il mutuo può anche essere volontariamente estinto prima della scadenza, senza l’applicazione di alcuna penale.