Notizie Fallimenti

La cessione di Alino e il fallimento del Guangzhou


Il Guangzhou sta per dichiarare il fallimento, ci si prepara a tutti gli effetti alla fine. Dopo il contratto dove si parlava di quasi nove milioni in tre anni, tutto rischia di finire presto. Per Milano Finanza, il Guangzhou sta per fallire, queste le notizie degli ultimi giorni. Le ragioni starebbero nella crisi immobiliare che ha colpito il Pese. La proprietà della squadra si occupa di investimenti nel mattone. La Evergrande Real Estate era una garanzia nel settore. Alcune società immobiliari cinesi sono già finite, l’Evergrande sembra stia per seguire la scia.

Il Bologna è, però, in una fase di tranquillità: i 6,9 milioni pattuiti per la cessione di Alino sono già nelle casse di Casteldebole, e il possibile fallimento del Guangzhou non avrebbe alcuna conseguenza. Per Diamanti e Lippi le cose sono diverse: quest'ultimo ha un contratto da 10 milioni di euro appena rinnovato al 2017. Il gruppo immobiliare dell’Evergrande Real Estate ha acquistato il Guangzhou nel 2009, dopo la retrocessione a causa di uno scandalo scommesse. In poco tempo la squadra è stata ai vertici del calcio orientale, con la vittoria anche della Champions asiatica, grazie soprattutto a investimenti importanti, come quello per i due italiani Lippi e Diamanti.

Ma il sogno è già terminato. Il mercato immobiliare cinese sta crollando, assieme al gruppo che per il Guangzhou ha tanto speso negli ultimi anni, per farlo arrivare a veri e propri livelli di eccellenza.

Sono molti gli imprenditori edili che investono sul calcio e che vengono travolti dalle difficoltà. Canton e Bologna sono molto lontane, ma tutto questo non è una novità. Oggi, però, i maggiori problemi stanno proprio al Guangzhou.

Un paio di giorni fa la Zhejiang Xingrun Real Estate non è riuscita a onorare un debito pari a 100 milioni di euro che sera in scadenza.

Il rendimento delle obbligazioni del gruppo è schizzato a livelli altissimi, oltre 10%. Il mercato, dunque, non crede che l’Evergrande abbia ancora credibilità. Investire è un grande rischio. Il presidente del Guangzhou dovrà pagare interessi altissimi.

Alla situazione si va ad aggiungere il crollo del prezzo delle abitazioni in Cina e si comprende, come, se in Italia la situazione è critica, lo sia anche altrove, sebbene si parli di chilometri e chilometri lontano da Bologna.