Procedure Concorsuali

Inaugurata l'Agenzia per i beni confiscati


E’ stata inaugurata a Reggio Calabria l’Agenzia nazionale per la gestione dei beni confiscati alla mafia, la cui istituzione è stata approvata con voto unanime alla Camera.

Il testo verrà ora, secondo l’iter legislativo, sottoposto all’approvazione del Senato prima di essere convertito in legge.

Il ministro dell’interno Roberto Maroni ha sottolineato, durante il discorso inaugurale, l’impegno comune di maggioranza e opposizione, per quello che rappresenta un passo avanti decisivo nella lotta contro la criminalità organizzata. Non esistono destra e sinistra in una lotta che coinvolge tutti.

Il progetto ha avuto modo di concretizzarsi velocemente anche grazie all’intervento del Comune che ha messo a disposizione l’immobile di Viale Amendola, nell’ex sede dell’Ente comunale di assistenza.

L’Agenzia avrà inoltre a disposizione anche sedi decentrate per poter operare in maniera ottimale nelle singole regioni dove gli immobili sono collocati.

L’attività di amministrazione e di destinazione dei beni confiscati richiederà certamente da subito un grande impegno: basti pensare che solo negli ultimi 18 mesi sono stati infatti ben 14 mila i beni sequestrati ad esponenti della criminalità organizzata in tutta Italia.

L’iniziativa si inserisce ovviamente in un piano di interventi più ampio e generale che prevede anche, nei prossimi giorni, la consegna ai cittadini di Reggio Calabria di un immobile restaurato e appartenente in passato al noto clan dei Condello.


News correlate