Amministrazione Straordinaria

Fermiamo dalla distruzione la fabbrica di Villacidro


E’ giunta, anche, la manifestazione d’interesse di un’azienda emiliana.

La Regione, con l’assessorato all’Industria, e la sua finanziaria Sfirs andranno a chiedere al ministero dello Sviluppo Economico l’amministrazione straordinaria per la Keller Elettromeccanica in liquidazione. E’ quanto venuto fuori dall’incontro svoltosi oggi pomeriggio in assessorato su richiesta delle organizzazioni sindacali territoriali del Medio Campidano Cgil, Cisl e Uil e di categoria Fiom, Fsm e Uilm.

L’assessore Maria Grazia Piras e il presidente della Sfirs, Antonio Tilloca, hanno accolto l’appello delle forze sindacali e il 4 luglio prossimo si presenteranno al vertice convocato al ministero dello Sviluppo Economico con la richiesta dell’amministrazione straordinaria per l’azienda ferroviaria di Villacidro, ritenuta l’unica via d’uscita per sfuggire al definitivo tracollo della fabbrica, che conta in organico 296 dipendenti, da cinque anni in cassa integrazione, passata nel tempo da straordinaria a in deroga e quindi in proroga.
Il 4 agosto sono partiti i licenziamenti annunciati dai liquidatori giudiziali nominati dal tribunale di Cagliari, cui seguirà la procedura fallimentare del ramo aziendale.
Solo il ministero dello Sviluppo Economico e il governo nazionale possono far fronte a una situazione avviata sulla via del non ritorno solo con l’amministrazione straordinaria. Questo il commento al termine dell’incontro in assessorato Marco Angioni, segretario della Fsm del Medio Campidano:“E’ l’unica soluzione praticabile per salvare la Keller dalla fine. Tanto più che la scorsa settimana è arrivata all’assessorato Industria una lettera di “manifestazione d’interesse non vincolante” per la Keller da parte della Wegh Group, importante società emiliana del settore della trazione e segnalamento ferroviario”.
La società di Prato ha dato una piena disponibilità per incontrare i liquidatori giudiziali nominati dal Tribunale di Cagliari, le istituzioni regionali interessate e i sindacati per vedere se esiste la possibilità di un suo coinvolgimento in un’azione di salvataggio dell’industria ferroviaria di Villacidro.

La Wegh Group ha un ampio raggio d’azione in Italia e in Europa, ma soprattutto nei Paesi del centro e sud Africa. Intanto è giunta anche la notizia che i liquidatori giudiziali nominati dal tribunale di Cagliari hanno convocato per il 17 luglio prossimo le rappresentanze sindacali e il commissario liquidatore della Keller Marco Serpi per la revoca della procedura del concordato di vendita del ramo aziendale alla New Sardinian Railway, ormai uscita di scena per l'acquisizione della Keller.


News correlate