Notizie Aste

Fallimento del Bari: gli ultimi colpi di scena


Prima di tutto ci sarà un’istruttoria d’ufficio. Si andrà ad accertare tutto quello che è accaduto in queste settimane, in mezzo ad offerte farlocche e annunci di acquisto, in modo che si possa avere il ribasso del prezzo d'acquisto e ipotizzare in qualche modo una turbativa d'asta. Al momento però resta esclusivamente un’ipotesi.
Marcello Danisi, uno dei curatori fallimentari con Gianvito Giannelli ha detto "da ieri ci sono sei Bari affiliati alla Figc e di sicuro questa squadra vale più dei due milioni della base d'asta. Ma visto quello che è accaduto, per martedì meglio non sbilanciarsi".

Anche Antonio Rosati, che ha iscritto presso la Camera di Commercio l'As Bari Calcio 1908, capitale sociale 100mila euro è alla ricerca del Bari. La cifra fa pensare come l'ex presidente del Varese, attualmente vice-presidente del Genoa, voglia interpretare il ruolo dell'ultimo (in ordine cronologico) che sarà il primo.
All’interno del sodalizio societario, non c’è il nome di Paolo Montemurro, ma l'imprenditore barese è a tutti gli effetti il partner di Rosati insieme ad altri tre soggetti locali.
C’è chi pensa anche ad trattativa privata per portarsi a casa il Bari, qualora le offerte non dovessero essere presentate pubblicamente.  Dagli altri non ci sono stati segnali: quelli del fondo inglese non hanno ancora messo a disposizione del loro terminale barese, il professor Michele Castellano, le risorse volte a perfezionare l'operazione; il gruppo turco sta aspettando, forse non convinto dell'appetibilità di Bari relativamente agli investimenti extra calcistici; Paparesta è in silenzio dal giorno del flop della seconda asta e, a quanto pare, l'italo-americano Tony Di Piazza, sta valutando l'ipotesi di affiancarsi ad altri interlocutori. Da ieri, c'è anche la Bari Foot Ball Club 1908, nata per iniziativa dell'associazione di tifosi La Bari siamo noi, che punta alle azioni popolari."Non stiamo raccogliendo denaro, ma lettere di intenti per un impegno pari a cento euro", dice il presidente, Franco Spagnuolo.

Nel frattempo, c’è l'attesa per la gara di lunedì contro il Cittadella: a ieri erano stati già venduti 20mila biglietti. "Sentiamo l'euforia della nostra gente e con loro accanto sentiamo di avere una marcia in più", le parole dell'uruguayano Lores Varela. Contro i veneti ci sarà il rientro di Galano, assente a Carpi per squalifica. E da ieri sono aumentate anche le possibilità di recuperare Defendi e Nadarevic, che stanno facendo un grande recupero dopo recenti infortuni.