Notizie Aste

Cresce il ricorso alle aste giudiziarie notarili telematiche


Stando a quanto asseriscono gli ultimi dati ufficiali in materia, continua a crescere il ricorso alle aste giudiziarie notarili telematiche, una "nuova" modalità di partecipazione e di aggiudicazione delle aste che dovrebbe facilitare il loro ricorso nel prossimo futuro e, a quanto pare, anche nel presente.

Oltre 77 milioni di euro dal 2013 ad oggi

Di fatti, nel corso del 2015 il valore delle aggiudicazioni è salito in misura significativa, denotando una crescita più che positiva rispetto agli anni precedenti. Sia sufficiente ricordare come nel 2013 il "fatturato" derivante da tale modalità di partecipazione e di aggiudicazione fu di soli 443 mila euro, per poi salire a quota 16,2 milioni di euro nel 2014 e, quindi, a quota 25,9 milioni di euro nel 2015. Già nel 2016, invece, il fatturato è salito a 30,3 milioni di euro fino ad oggi, di cui 10,3 milioni di euro presso notai periferici, ponendo così le basi per una chiusura d'anno in grande stile.

Sempre secondo le statistiche che vengono oggi ribadite, circa il 19% (ovvero, poco meno di 15 milioni di euro) dei ricavi derivanti dalle vendite telematiche notarili giudiziarie vengono ottenute attraverso aggiudicazioni a distanza presso un ntotaio periferico, che come pubblico ufficiale ha poi il compito di depositare l'offerta e la relativa cauzione in condizioni di piena sicurezza e legalità. E così, a fine luglio, per la prima volta è stata aggiudicata un'asta telematica notarile relativa ad una procedura del Tribunale di Roma - Sezione Fallimentare, con la vendita di un immobile a Lecco.

Nella fattispecie, l'asta è stata effettuata da un notaio romano, con partecipazione dell'offerente aggiudicatario presso un notaio periferico con sede a Lecco.

Come funziona la RAN

La RAN (Rete Aste Notarili) è una piattaforma realizzata qualche anno fa da Notartel, la società informatica del Notariato, che collega tutti i notai italiani e permette così di gestire le aste telematiche in condizioni di sicurezza e comdoità. È così possibile partecipare a un'asta immobiliare via web con il massimo livello di sicurezza e di facilità di accesso per il cittadino, ampliando - come intuibile - la possibilità che si possa partecipare a un maggior numero di aste, anche non strettamente legate al proprio territorio di riferimento.

Di fatti, attraverso la piattaforma messa a punto dal Notariato i cittadini possono partecipare a molteplici aste in maniera più agevole e, di contro, i pubblici ufficiali vendono rapidamente ampliarsi la platea di soggetti che sono potenzialmente interessati al lotto, evitando che questi - come spesso accada - finiscano con grandi probabilità ad essere invenduti. Contemporaneamente, il ricorso a queste modalità di partecipazione può diminuire i costi per l'acquirente, che non dovrà necessariamente spostarsi fisicamente presso la sede dell'asta, ma può partecipare attraverso i notai che sono collegati in rete attraverso la piattaforma.