Notizie Aste

Case cantoniere all'asta: cinque opportunità in Sicilia


A Trapani il Libero consorzio comunale vende alcuni edifici che un tempo appartenevano all'Anas. Asta in programma il 30 ottobre

Fanno parte del paesaggio che tutti conosciamo, quando viaggiamo in Italia. Le case cantoniere dell'Anas, di proprietà demaniale. Ora è possibile mettere le mani su alcune di esse. Potrebbe essere una buona opportunità per chi voglia investire: le zone sono sicuramente di passaggio e si potrebbe pensare a locande o ristoranti con alloggio in caso di zone particolarmente belle.

In questo caso l'opportunità è in Sicilia, a Trapani, dove gli splendidi scorci non mancano di certo. Il Libero Consorzio comunale ha messo all'asta cinque case cantoniere di proprietà. Ecco il dettaglio: casa cantoniera “Pozzillo”, sulla provinciale Paceco-Castelvetrano, sul territorio comunale di Salemi, base d’asta di 28.784 euro; casa cantoniera “Rampingallo”, lungo la strada provinciale 8 Paceco-Castelvetrano, da 72.752 euro; la “Pusillesi”, strada provinciale 29 Trapani-Salemi, 50.659 euro; “San Nicola”, lungo la provinciale 69 Sanagia-San Nicola, sul territorio di Marsala, 48.615 euro; e infine casa “Ficarella”, lungo la strada provinciale 8 Paceco-Castelvetrano, sul territorio comunale di Marsala, base d’asta 74.280 euro. Gli immobili vengono venduti all’asta e ceduti a corpo e nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano. L’asta si terrà il 30 ottobre alle 10.

Cosa sono le case cantoniere

Le case cantoniere sono degli immobili, di proprietà demaniale e un tempo gestiti dall'Anas caratterizzati dal tipico colore rosso pompeiano. La loro dismissione è iniziata già negli anni Ottanta, poi è continuata anche dal 2001 in poi, in seguito al processo di declassificazione di molte strade statali. Alcune sono state chiuse, altre sono passate ad altri enti. Prendono il nome dai "cantonieri", gli operai addetti alla manutenzione delle strade, che per esigenze di servizio, avevano necessità di alloggiare sul luogo di lavoro. Di solito erano affiancate da un garage, dove c'erano gli attrezzi del cantoniere, operaio che aveva la responsabilità della manutenzione di un tratto di strada di 4-5 chilometri.