Notizie Aste

Oltre 200 terreni all'asta per rilanciare l'agricoltura


Giorni caldi per il bando pubblico 'Terrevive'

Oltre 200 terreni agricoli dello Stato, dal Veneto alla Puglia, in affitto e vendita alle nuove generazioni. Questo il cuore del bando d’asta ‘Terrevive’, progetto promosso dal Ministero delle Politiche Agricole, Ministero dell’Economia e Agenzia del Demanio con l’obiettivo di riportare a nuova vita 5.500 ettari di terreni agricoli di proprietà pubblica sul territorio nazionale e trasformarli in un’occasione di lavoro affidandoli innanzitutto a giovani agricoltori.

Opportunità per giovani imprenditori agricoli under 40

I giovani imprenditori agricoli under 40 hanno infatti diritto di prelazione nell’acquisto o nell’affitto dei terreni pubblici, che possono così essere riportati alla produzione agricola. In vendita e in affitto ci sono quasi 200 terreni, dal Veneto alla Puglia.

Il 15 settembre la scadenza del bando affitti

La prima fase del bando, che prevede l’affidamento dei circa 125 lotti in affitto, scade tra 48 ore, per l’esattezza il 15 settembre. I terreni in questione si trovano, per la maggior parte, tra Abruzzo e Molise. Dando uno sguardo a quelli in vendita, invece, per i quali la scadenza del bando è in ottobre, ne troviamo 17 nelle province di Treviso e Verona, per una superficie complessiva di oltre 206.241 metri quadrati ed un valore totale a base d’asta di 1.379,412 euro. A Sesto Fiorentino, in provincia di Firenze, vanno a gara invece 7 terreni per un totale di 428.987 metri quadri e un valore complessivo a base d’asta di 232.215,00 euro. In Campania, nelle provincie di Napoli, Avellino e Salerno, si punta alla vendita di 5 appezzamenti di terra che si estendono per 11.906 metri quadri. Nelle regioni Puglia e Basilicata sono 40 i beni di diverse metrature in vendita con prezzo minimo di circa 50 euro ad un massimo di 90.174,38 euro. Qui tutte le informazioni sul bando Terrevive http://www.agenziademanio.it/opencms/it/progetti/terrevive/