Notizie Aste

Aste oggetti 'vintage': oltre 30 mila dollari per Mac di Steve Wozniak


Gli irriducibili delMacpotrebbero farci un pensierino, mentre per tutti gli altri l’asta posta in essere daNew York TekServe, un negozio specializzato in prodottiApple, che dopo trent’anni di gloriosa attività ha scelto di chiudere i battenti, potrebbe rappresentare solamente un mero fatto di cronaca. In qualsiasi modo la pensiate, potrebbe essere comunque utile, o curioso, sapere che dalle parti diNew York TekServehanno deciso di mettere all’asta dei Mac particolarmente vintage, risalenti agli anni ’80. E potrebbe essere altresì utile o curioso sapere che il pezzo più pregiato di questa collezione è unMacappartenente aSteve Wozniack, co-fondatore di Apple insieme al più noto compagno di garageSteve Jobs.

Il Mac di Wozniack

Difficilmente nell’asta realizzata daNew York TekServesi raggiungeranno cifre da capogiro come quelle che, settimanalmente, abbiamo il piacere di mostrarvi. Tuttavia, è comunque di rilievo leggere come l’asta del negozio specializzato in prodotti Apple stia ottenendo un inaspettato successo, e come la collezione di vecchi modelliMacappartenenti allo store abbia catturato ben più di qualche semplice interesse.

Ad esempio, compra sopra già anticipato, si ricorda come tra i 35 computer all’asta vi sia anche un esemplare autografato dal già ricordatoSteve Wozniack,che ha attratto offerte per oltre 30 mila dollari. Nella stessa collezione figura anche un vecchio NeXTcube originale, un computerLisa, un Mac del 20mo anniversario, e tanti esemplari a noi (temporalmente) più vicini. Insomma, quanto basta per potersi rifare gli occhi alle prese con alcuni dei dispositivi informatici che hanno fatto la storia americana dello sviluppo tecnologico, e non solo.

Un’attività fervente

Anche senza arrivare ai picchi sopra riscontrati, un rapido sguardo sui marketplace più noti del mondo alla ricerca dioggetti vintage Applepotrà soddisfare la vostra sete di conoscenza sulle quotazioni di mercato. Apple è infatti, ancora oggi, un brand particolarmente in grado di fidelizzare la propria clientela, e sempre più seguaci della Mela sembrano non disdegnare la possibilità di poter effettuare delle vere e proprie operazioni di investimento in oggetti vintage.

Si scopre così che, vecchi cimeli della tecnologia mondiale targati Apple, comunemente considerati come oggetti obsoleti e di alcun valore, posseggono invece un valore di mercato a volte insospettabile. Insomma, forse in soffitta non nasconderete un tesoro, ma val comunque la pena rispolverare il vecchio Mac di una volta e comprendere quanto possa valere, oggi, una tangibile testimonianza dei tempi che furono, e di quelli che – forse – saranno.