Notizie Aste

Asta Maserati Merak


Lo scorso weekend, l’asta organizzata in Gran Bretagna da Silverstore Auction, ha visto la vendita di una perla rara, la Maserati Merak. Esemplare di nota, giacchè è stata rielaborata dalla carrozzeria svizzera Sauer.

Si trattato di un’aggiudicazione pari a circa 45.700 sterline, non più di 54.000 euro.

La Merak fu costruita nel 1975, con un numero di telaio AM1220272. Essa è appartenuta ad uno svizzero (1995) e ad uno spagnolo, fino al 2009, dove fu rivenduta. Qui è stata immatricolata di nuovo, con la targa JJH 944N, ed ha preso parte ad eventi degni di nota, come il Graypaul Maserati UK Concours, l'esposizione Maserati al Silverstone Classic, la mostra Italian Supercar al Chelsea AutoLegends e l'Octane Magazine Windsor Concours D'Elegance.

Il primo proprietario, già nel 1985 aveva affidato questa splendida auto allo specialista

Saurer per una personalizzazione approfondita. I lavori hanno, infatti, previsto, la ricostruzione ex novo, in alluminio, dell’intera carrozzeria, che è così stata resa aggressiva.

In quegli anni, cari alla “Hot Merak”, furono installati i cerchi in lega da 12 pollici all'avantreno e da 13 al retrotreno, con pneumatici 345/35.

La Merak è, secondo la tradizione della Maserati, la seconda auto stradale con un motore centrale.

Sostituì, infatti, la Bora ed utilizzava un motore V6 di 2.965 cc proveniente da quello della Citroen SM, ovvero la Gran Turismo che veniva dal periodo degli anni ’70 dove la Casa del Tridente era stata rimessa completamente al controllo della Citroen.

Il motore era stato ideato da Giulio Alfieri, che aveva partecipato alla realizzazione del V6 d'origine della Citroen SM di 2.675 cc. Il motore della Merak erogava 190 Cv, portandola ad oltre 240 km/h.