Asta Giudiziaria

Asta loculi cimiteri di Roma, un affare per il futuro!


In Campidoglio è comparsa l’asta pubblica, organizzata da Ama S.p.A. e Roma Capitale, per assegnare concessioni pari a 75 anni e di 56 loculi (31 al cimitero Verano, 20 al Flaminio, 4 al Laurentino e 1 a Castel di Guido). I contenuti e le modalità di partecipazione al bando sono stati illustrati dall’Assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino, dal Presidente di Ama, Daniele Fortini, e dal responsabile della Direzione Ama-Cimiteri Capitolini, Maurizio Campagnani.

Le concessioni cimiteriali sono variegate

Si tratta di concessioni cimiteriali di diversa fattura,  dalle cappelle, alle edicole, alle tombe monumentali e a tombe a terra che, andando ad applicare le normative vigenti, sono rientrate nella disponibilità dell’Amministrazione comunale. Il valore complessivo di base d'asta è salito a 3.717.719,79 euro, uno dei lotti sta salendo oltre i 650.000 euro, uno i 200.000 euro, 4 i 100.000 euro, mentre quelli  che restano, ovvero 50 hanno un valore minore. Le procedure di assegnazione sono regolate dalla massima trasparenza e sono accessibili a tutti i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale. Eccetto il lotto n.1 in vendita presso il cimitero Verano, sono esclusi dall’asta sia coloro che risultino già concessionari di manufatti presso i cimiteri di Roma sia Enti morali e Associazioni civili e religiose (in quanto i manufatti sono idonei solo a tumulazioni di carattere familiare).

I manufatti cimiteriali sono pregiati

“Dopo quattro anni dall’ultima iniziativa di questo genere, ci auguriamo che questa nuova asta per l’assegnazione di alcuni manufatti cimiteriali di pregio - ha sottolineato l’Assessore Marino - possa contare su una grande partecipazione per emulare il risultato ottenuto con la precedente”.

E’ stata prevista la raccolta differenziata tra i cimiteri

Il Presidente di Ama Daniele Fortini, condividendo gli auspici dell’Assessore, ha spiegato che ci sarà l’introduzione del servizio di raccolta differenziata all’interno dei cimiteri romani entro la fine di ottobre, sottolineando che “sebbene i dipendenti Ama di questo settore si comportino in modo assolutamente adeguato, i servizi devono migliorare. Tutti gli operatori svolgeranno corsi di formazione per migliorare la loro capacità di relazionarsi col pubblico”.

La possibilità di partecipare al bando

I cittadini che vogliono partecipare all’asta pubblica possono ricevere le informazioni sul sito http://aste.cimitericapitolini.it. Nella stessa pagina web si può visualizzare la localizzazione dei singoli manufatti nei relativi cimiteri, oltre a scaricare il Bando Pubblico di Gara, il fac simile della domanda di partecipazione, una tabella riassuntiva dei 56 lotti e le prerogative tecniche necessarie per prendere parte all’asta on-line. Tutti i documenti di gara possono essere liberamente visionati e scaricabili anche nella sezione Gare e fornitori del sito www.amaroma.it

Le domande di partecipazione, complete di tutta la documentazione richiesta, devono essere presentate entro le ore 13 del 15 ottobre 2014 (a mezzo raccomandata, agenzia di recapito o consegna a mano) presso il Protocollo Gare di Ama, via Calderon de la Barca, 87 - 00142 Roma. Ama si occuperà di esaminare le domande inoltrate dagli interessati ad acquisire dei manufatti e, una volta valutata l’idoneità delle documentazioni presentate dai richiedenti, andrà a redigere un elenco dei concorrenti ammessi all’asta pubblica, che verranno contattati attraverso una lettera d’invito. L’asta pubblica verrà gestita da Ama online.

Per maggiori informazioni gli utenti possono contattare Ama-Direzione Cimiteri Capitolini (ufficio Catasto Aree, tel.06/49236281-6307, cell.334/6820583, dal lunedì al venerdì, ore 9.00 – 13.00).