Asta Giudiziaria

Asta giudiziaria auto, ecco cosa non dovete dimenticare


Spesso uno dei metodi più convenienti attraverso cui è possibile aggiudicarsi un’auto usata è quello di partecipare a una delle tante aste giudiziarie che consentono di acquisire dei mezzi oggetto di precedente sequestro, a prezzi significativamente più bassi rispetto a quelli che si riscontrerebbero sull’ordinario mercato delle compravendite. Ma è davvero così conveniente partecipare a un’asta giudiziaria auto? Ci sono dei pericoli che sarebbe opportuno tenere a mente? Come comportarsi?

Perché conviene partecipare a un’asta giudiziaria auto

Cominciamo con gli aspetti positivi. Partecipare ad un’asta giudiziaria auto conviene poiché si riesce a ottenere un’auto a condizioni straordinariamente inferiori rispetto a quelle che sarebbe invece possibile godere ricorrendo a un’operazione per identica auto, ma su canali più tradizionali e convenzionali. Dunque, il prezzo è il vantaggio principale che si può ricondurre a un’operazione di tale categoria.

A cosa fare attenzione durante un’asta giudiziaria auto

Se i vantaggi sono ben immediati e schematici, i punti di attenzione e di aleatorietà nell’effettuazione di tale transazione sono tuttavia maggiori. Acquistare un’auto in un’asta giudiziaria non è infatti equivalente, come si potrà ben intuire, dall’acquisto di un’identica auto presso un concessionario. Ad esempio, si ricordi pur sempre che i beni che vengono venduti all’asta non sono coperti da una garanzia in caso di difetti e di malfunzionamenti, e che l’auto viene pertanto acquistata con clausola “vista e piaciuta”. Ne consegue che l’impossibilità di poter comprendere quale sia l’effettiva bontà del bene da acquistare, è uno degli elementi che può maggiormente scoraggiare i potenziali acquirenti dal partecipare ad un’asta di tale categoria.

Il secondo elemento che dovreste considerare è che per poter accedere all’asta, eventualmente anche tramite un legale rappresentante, è sempre necessario produrre una apposita garanzia, generalmente fissata in una quota pari al 10% del prezzo che viene proposto dall’acquirente nelle vendite senza incanto. Nelle ipotesi in cui l’asta giudiziaria auto sia regolata con una vendita con incanto, sarà il giudice a stabilire la forma della cauzione, ma pur sempre in una misura che non sarà superiore al 10% del prezzo base d’asta.

Ulteriormente, ricordate che nell’ipotesi di aggiudicazione di un’asta per auto usata, ma non si procede al pagamento del prezzo di aggiudicazione, colui che ha vinto l’asta perderà integralmente quanto versato per la cauzione (che sopra abbiamo appena descritto).

Naturalmente, ai pericoli di cui sopra è pur sempre possibile porre rimedio attraverso opportune azioni integrative. Ad esempio, se siete interessati a partecipare a un’asta giudiziaria auto poiché avete posto gli occhi su un particolare veicolo usato, potete visionare il bene anche prima dell’acquisto contattando il custode giudiziario e organizzando un incontro. Non riuscirete probabilmente ad avere la piena certezza di qualità ma, sicuramente, è uno step consigliabile prima di avanzare un’offerta che vi vincolerà in caso di aggiudicazione.

A questo punto, non vi resta che dare uno sguardo alle aste giudiziarie auto usate in corso in questo momento. Una navigazione accorta nei motori di ricerca vi permetterà di saperne di più, e trovare la sede adatta per fare la vostra offerta!