Notizie Aste

Appalti due edizioni America's Cup sotto inchiesta


La Procura di Napoli indaga sugli appalti delle due edizioni dell'America's Cup.

La situazione non è piacevole, giacchè un evento sportivo si macchia di tinte scure.

In questi giorni, infatti, ono stati inviati gli agenti della Guardia di Finanza a perquisire uffici di consulenti, funzionari comunali e imprenditori che si sono impegnati negli eventi precedenti, nello specifico gli ultimi due.

Queste sono le persone indagate: Claudio de Magistris, fratello del sindaco, leader degli industriali; Paolo Graziano, il suo consulente; l'avvocato amministrativista Pippo Nardone; il capo di Gabinetto Attilio Auricchio. Le perquisizioni sono arrivate anche agli uffici del leader della Camera di commercioMaurizio Maddaloni, e Mario Hubler.

L’ipotesi molto grave è di turbativa d’asta con appalti condotti in modo poco chiaro e, dunque, fraudolento. L’accordo con gli americani, il ruolo dell’Acn, la gestione degli appalti e delle gare sono i punti focali delle indagini che si stanno svolgendo in questi giorni.

L’inchiesta è stata condotta dai pm Arlomede e Bottino, per dar mano forte al pool mani pulite del procuratore aggiunto Francesco Greco. Sul caso stanno lavorando i militari del nucleo di polizia tributaria del comandante Nicola Altiero.

Il ruolo di Claudio De Magistris, fratello del sindaco, sarà particolarmente analizzato, data la sua posizione particolare.

Anche un esponente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati è stato sottoposto alle perquisizioni. Il nome dell’indagato resta ancora coperto da segreto. Quest’ultimo avrebbe ricevuto, infatti, un provvedimento di perquisizione firmato dal gip Foschini.

Tutto ciò che è in suo possesso sarà controllato, nel frattempo che tutti i soggetti si esprimano in merito alle indagini.