Notizie Aste

All’asta gioielli della Lollobrigida e lettere di Marilyn


Il 14 Maggio a Ginevra, presso Sotheby’s, si terrà l’asta che interesserà un nome noto del cinema italiano, Luigina Lollobrigida, un’attrice sex simbol degli anni ’50-’60, grande vanto per il nostro paese in quegli anni. L’asta si terrà nel corso della Jewels and Noble Sale.

L’asta è ricca di preziosi, nonché di ottimi intenti, giacchè il ricavato della vendita andrà in buona parte a finanziare la realizzazione di un ospedale per la ricerca sulle cellule staminali. L’attrice ha giustificato la sua scelta sostenendo che la sua intenzione è quella di lasciare un ricordo di sé legato ad una causa molto importante. I gioielli sono 22 e sono stati tutti realizzati da Bulgari, tra gli anni ’50 e ’60, negli anni in cui la Lollo era all’apice della sua carriera.

I gioielli, prima di essere messi all’asta, saranno esposti a Londra il 9-10 Aprile, a New York dal 13 al 16 aprile e a Roma il 19 Aprile. Alcuni di essi sono stai esposti alla mostra internazionale del 125° anno della Bulgari. Tra questi sarebbe in vendita anche i pendenti di smeraldo e diamanti, indossati durante l’incontro con Dalì.

Il 30 Maggio verrà, invece, messa all’asta la lettera che Marilyn Monroe scrisse nell’hotel Bel-Air, indirizzata al suo maestro di recitazione, Lee Strasberg. Dalla lettera emergerebbe la forte crisi dell’attrice. Queste le parole di Marilyn: "La mia volontà è debole, non sopporto nulla. So che può sembrare pazzesco ma penso di stare diventando pazza. Quando sono davanti alla macchina da presa la mia concentrazione e tutto quello che sto imparando mi abbandonano. Allora mi sento come se non appartenessi più al genere umano."

Lo scritto sarà messo in vendita all'asta del Profiles in History, in California, con un valore base che va dai 30 mila e i 50 mila dollari.