La top ten delle vendite all'asta più curiose del 2017

19/01/2018 Notizie Aste
Lego oro asta

Dal meteorite, alla polvere lunare, dal Lego d'oro ai capelli di Elvis

Sono i dieci oggetti più assurdi finiti all'asta e venduti in questo 2017. In cima alla top-ten che può rallegrarci ulteriormente il venerdì sera, mentre tra poco spegneremo il pc e le luci dell'ufficio, troviamo una ciocca di capelli di Elvis Presley, the king pomatato of rock & roll, ma anche un frammento di un meteorite risalente a 4 miliardi e mezzo di anni fa - venduto a 14mila euro - e ancora la lettera che un passeggero di prima classe del Titanic scrisse alla madre il giorno prima del naufragio. Prezzo? 125mila euro. Mica brustoline. Niente però in confronto al milione di euro che un ignoto acquirente ha investito per accaparrarsi il sacchetto di polvere lunare portato sulla terra da Neil Armstrong. Nella lista troviamo poi anche opere d'arte di assoluto valore, come il "Salvator Mundi” di Leonardo da Vinci, venduto per la cifra record di 340 milioni di euro e in passato svenduto per 45 dollari appena perché ritenuto una copia di poco conto. Poi c'è l'anello di diamanti più caro del mondo, quotato e venduto a 655 mila euro. Una fortuna per il primo proprietario che l'aveva acquistato in un mercatino dell'usato per pochi spiccioli come un qualsiasi vetro di bigiotteria. Chissà che ne pensa oggi l'ambulante che gestiva quella bancarella... Ripercorrendo le aste più pazze del 2017 non possiamo dimenticarci del mattoncino Lego più caro del pianeta perché realizzato in oro massiccio 14 carati e venduto a 10mila euro; poi c'è la bibbia più piccola del mondo, valutata 3000 euro; il sushi più prezioso di sempre, quello realizzato da un ristoratore di Tokyo che ha speso 500mila euro per un tonno rosso da 212 kg. Bazzecole, comunque, in confronto ai 28 milioni che un collezionista di Hong Kong, ha investito in un'antica ciotola cinese. Made in China sì, ma niente a vedere con le solite patacche...