Il 'mattone di Stato' in vendita all'asta

07/02/2019 Notizie Aste
Ministero Finanze Mef

Entro la fine del 2019 l'Italia metterà sul mercato caserme, ex ospedali e uffici dismessi. Solo una piccola fetta di un patrimonio che vale almeno 280 miliardi di euro. L'obiettivo è risanare i conti pubblici

C'è da puntellare il debito pubblico e dare ossigeno ai conti pubblici. Ecco, allora, che lo Stato italiano pensa alle aste immobiliari on line per dismettere parte del suo patrimonio edilizio. Ma quanto vale il 'mattone di Stato'? Secondo il Ministero del Tesoro qualcosa come 283 miliardi di euro e questo considerando solo i beni di valore superiore al milione. Perché per l'Istat, a fine 2017, il valore complessivo dei beni in capo alle pubbliche amministrazioni si aggirava attorno ai 476 miliardi di euro. Una cifra monstre dentro alla quale troviamo edifici abbandonati o in disuso, caserme, fabbricati destinati a uffici, ospedali, ex scuole, ma anche terreni. Solo le abitazioni in mano allo Stato, riporta il portale QuiFinanza, valgono poco meno di 90 miliardi, mentre gli immobili non residenziali superano i 250. Proprio in questi giorni il Ministero del Tesoro ha avviato un’indagine valutativa del patrimonio immobiliare liquidabile tramite aste giudiziarie. L’obiettivo è trovare risorse per 1,8 miliardi di euro. Gli immobili dovrebbero essere individuati nel prossimi mesi e finire sul mercato entro la fine del 2019. L'occhio del Ministro sarebbe caduto, in particolare, su caserme, ospedali e uffici pubblici dismessi.