Asta con sorpresa per la Bmw di Steve Jobs

19/12/2017 Notizie Aste
BMW asta Steve Jobs

La Z8 del padre della Apple aggiudicata per 279mila euro, ma da dentro all'abitacolo è spuntato il Motorola dell'imprenditore dal valore decisamente superiore a quello del veicolo

Ha quasi raddoppiato il suo reale valore, pari a 150mila euro, la Bmw z8 appartenuta al padre della Apple Steve Jobs. La vettura sportiva è stata battuta all'asta da RM Sotheby’s a New York toccando un valore di aggiudicazione di 279mila euro. Prodotta fra il 2000 e il 2003, l'auto è stata una dei pochi veicoli intestati a Jobs, grande amante di spider e quattoruote sportive. La Legislazione americana infatti permette anche di viaggiare con auto nuove 'affittate'  dalle concessionarie e quindi non realmente intestate al conducente. L'imprenditore informatico sfruttò e non poco tale possibilità cambiando spesso vettura, ma quella z8 della casa tedesca conquistò il suo cuore tanto che Jobs decise di acquistarla. Nella descrizione dell'auto è specificato, infatti, quanto Jobs amasse le auto tedesche per la loro precisione alla guida, ma anche per il loro design. Secondo lo stesso inventore della celebre mela, quella z8 "era un simbolo di modernità e tecnologia, proprio come Apple". Da qui la decisione di acquistarla. Jobs uscì dalla concessionaria il primo aprile del 2000 con la vettura con targa personalizzata “Job z8”, mezzo che utilizzò per tre anni percorrendo circa 25.000 chilometri. Nel 2003 il genio di Palo Alto cedette la vettura all'attuale proprietario che ha poi deciso di venderla all'asta. Due le curiosità di ques'auto. Una racchiusa nell'innovativo sistema di bordo progettato e fatto montare dallo stesso Jobs. Da un'analisi dei dati del computer è emerso che la Z8 ha toccato una punta massima di velocità pari a 186 Km/h, ben oltre i limiti severissimi in vigore sulle strade della California. La seconda sorpresa era nascosta dentro l'abitacolo del mezzo dove il nuovo fortunato (e anonimo) acquirente ha rinvenuto il telefono Motorola personale di Jobs, un oggetto che oggi ha un valore ben più elevato di quello dell’auto.