Il Ritz vende all'asta i suoi lussuosi arredi storici

02/02/2018 Notizie Aste

Tra gli oltre 10mila pezzi in vendita anche il divano di Proust e la vasca di Coco Chanel

L’hotel Ritz di Parigi, uno degli alberghi più antichi, prestigiosi e ricchi di fascino del pianeta, si è rifatto il look ed ora mette all’asta più di 10mila pezzi di arredo che non rientrano più nel nuovo stile della struttura fondata nel 1898. A ‘fare le spese’ del maxi restauro, durato più di 4 anni, sono divani e sgabelli su cui si sono sedute celebrità del calibro di Marcel Proust e Francis Scott Fitzgerald, ma anche Ernest Hemingway, Coco Chanel, Charlie Chaplin e Maria Callas. Dalle vasche da bagno ai letti, dai divani ai minibar, la grande vendita di oggetti di design che hanno contribuito negli anni a fare del Ritz di Place Vendome uno dei simboli del lusso, è promossa e gestita da Artcurial e si terrà dal 17 al 21 aprile. Il Ritz si libererà anche di due divani del Salon Proust del valore di 1000-1.500 euro e dei letti in metallo dorato del film “Arianna” con Audrey Hepburn e Gary Cooper. In vendita troviamo anche mobili, tappeti, lampadari, bicchieri, tende, piatti. Tutti con la sigla “Ritz Paris”. Si va da 100 a 5000 euro come base d’asta. Le stime totali parlano di pezzi fino a 2 milioni di euro. L’albergo è di proprietà del miliardario egiziano Mohammed al-Fayed dal 1979 e forse per molti è legato al ricordo dell’ultima notte di Lady Diana. Qui cenarono Dodi e la principessa prima dell’incidente sotto il ponte dell’Alma nel 1997. Il fondatore, César Ritz, svizzero d’origine, aveva in mente un albergo moderno (per la prima volta fece costruire un bagno per ogni camera e mise il menu à la carte non il pasto uguale per tutti), ma elegantissimo, una sorta di Versailles che metteva insieme lo stile Luigi XIV e lo stile Impero.