Stefanel deposita domanda di concordato

13/12/2018 Crisi aziendali
Stefanel abbigliamento crisi

Conti in rosso per il gruppo veneto dell'abbigliamento che al 30 settembre 2018 presenta perdite per 20,9 milioni. Assemblea straordinaria il 15 gennaio

Il cda di Stefanel ha deliberato, al fine di tutelare il patrimonio della società, di presentare entro la giornata di domani, 14 dicembre, domanda di ammissione al concordato preventivo ‘in bianco’ o con ‘riserva’. Il board che ha approvato i conti al 30 settembre, da cui emerge una perdita di 20,9 milioni, ha inoltre approvato le linee guida del progetto di riorganizzazione. L’obiettivo è allineare il modello di business ai cambiamenti in atto nel settore. Il progetto sarà sostenuto, tra le altre cose, dai proventi della valorizzazione di alcuni asset del gruppo, anche attraverso eventuali accordi di licenza del marchio Stefanel per l’area asiatica – per i quali è stato conferito un mandato a Mediobanca per individuare potenziali soggetti interessati -, oltreché dai proventi derivanti dalla cessione di key money di punti vendita. L’assemblea, già fissata per il 15 gennaio, si terrà anche in sede straordinaria per abbattere il capitale per perdite e per ricostituirlo.