Mercatone Uno, fallimento scongiurato e negozi ceduti

21/05/2018 Crisi aziendali
Mercatone Uno crisi fallimento

I 68 punti vendita acquisiti da Shernon Holding e Gruppo Cosmo insieme al marchio: salvaguardati oltre 2 mila posti di lavoro

I 68 punti vendita del Mercatone Uno saranno ceduti e verrà garantita la continuità delle attività, con la salvaguardia degli oltre 2 mila posti di lavoro. Questo quanto emerso dall'incontro tra i Commissari Straordinari del Gruppo (Stefano Coen, Ermanno Sgaravato, Vincenzo Tassinari), il Ministero dello Sviluppo Economico e i rappresentanti dei sindacati. Oltre ai 59 punti vendita attivi, sono oggetto dell’aggiudicazione anche 9 punti vendita attualmente chiusi. Due gli acquirenti individuati a conclusione della lunga e complessa procedura di vendita. Shernon Holding garantirà la continuità aziendale di Mercatone Uno e il mantenimento dei posti di lavoro acquisendo 55 store, oltre al marchio, alla logistica e alla sede. Gli altri 13 punti vendita passeranno sotto Cosmo, noto gruppo nazionale, operante con il marchio “Globo“. I Commissari Straordinari hanno espresso soddisfazione per la soluzione individuata in un contesto molto complesso, peraltro caratterizzato dalla negativa congiuntura economica dei consumi e del settore di riferimento. Ciò consentirà al Gruppo di superare la grave crisi che ne aveva determinato l’insolvenza, scongiurando, così, il fallimento. L’incontro con i sindacati di lunedì si è svolto in un clima costruttivo e responsabile, nella consapevolezza che, con il contributo di tutti, sarà possibile il rilancio di Mercatone Uno. A seguito dell’incontro verrà dato avvio alle procedure di consultazione sindacale, al cui esito positivo è subordinata la definitiva cessione dei compendi aziendali.