Concordato Ferrarini, l'azienda chiede altro tempo

19/12/2018 Crisi aziendali
Ferrarini concordato prosciutti

I vertici del celebre gruppo agroalimentare emiliano hanno avanzato al Tribunale richiesta di proroga di 60 giorni

Il Gruppo agroalimentare Ferrarini ha presentato al Tribunale richiesta di proroga di 60 giorni per mettere a punto e depositare la proposta di concordato comprensiva di piano industriale e di rilancio. Il termine ultimo di 120 giorni stabilito dal Tribunale scade, infatti, il 23 dicembre e per quella data vertici aziendali e consulenti non sembrano ancora pronti. I termini erano scattati il 24 ottobre scorso, al termine dell'incontro al ministero dello Sviluppo economico a cui avevano preso parte la presidente Lisa Ferrarini, i commissari giudiziali di Ferrarini e Vismara e le organizzazioni sindacali. A Ferrarini, però, serve altro tempo. Da qui la richiesta avanzata al Tribunale che, a quanto pare, sarebbe intenzionato a concederla. Il ramo industriale del gruppo Ferrarini è finito in concordato nel luglio scorso, seguito in ottobre dalla Società Agricola Ferrarini.