Concordato Atac, corsa contro il tempo dopo l'okay delle commissioni

24/01/2018 Crisi aziendali
Il municipio di Roma

In municipio è passata la delibera. Venerdì 26 gennaio il termine utile per presentare il piano concordatario ed evitare il fallimento dell'azienda dei trasporti

Le commissioni del consiglio comunale di Roma hanno dato l'okay alla delibera della giunta necessaria alla presentazione del piano economico e finanziario di Atac al tribunale fallimentare. A dare il via libera la seduta congiunta delle commissioni Bilancio e Mobilità. Atac, l'azienda dei trasporti romana, deve consegnare la proposta concordataria con piano economico finanziario entro venerdì per evitare il fallimento. I passi successivi saranno l'ok del giudice e l'ultima parola dei creditori. 

In aula ha parlato l'assessore alla Mobilità linda Meleo: "Il percorso di risanamento p

assa per i punti fondamentali che abbiamo fissato: ovvero che Atac rimanga un'azienda pubblica, sia più efficiente e dia un migliore servizio, ma allo stesso tempo vogliamo tutelare i lavoratori e quindi il piano è stato elaborato tenendo conto della tutela occupazionale. Il nostro principio è risanare l'azienda e tutelare sia i cittadini, sia i dipendenti". Le commissioni Mobilità e Bilancio hanno dato il loro parere favorevole, entrambe con sei voti del Movimento 5 Stelle, mentre non hanno partecipato al voto le opposizioni, alla proposta relativa a "Determinazioni di Roma Capitale in merito agli argomenti iscritti all'Ordine del Giorno dell'Assemblea Ordinaria e Straordinaria dei Soci di Atac spa Approvazione Regolamento Strumenti finanziari partecipativi di Atac spa" .