Crisi aziendali

In quest’epoca caratterizzata da una forte crisi, spesso e sovente accade che le aste diventino la strada per monetizzare il patrimonio del debitore e soddisfare le ragioni creditorie.

Non vi sono però solo aste giudiziarie, basta guardare alle notizie sulle aste. Aste immobiliari nel caso di espropriazione di immobili, aste delle famose case d’arte di tutto il mondo, aste di beneficienza, infine aste on line. Le aste stanno diventando a tutti gli effetti un valido strumento di vendita di oggetti dalla variegata provenienza.

Vedi anche...
Ultime news
Crisi aziendali
Il gruppo distributivo ha presentato il Piano di trasformazione aziendale 2019-2022 investimenti per 400 milioni, si punta su superfici di vendita più piccole ed e-commerce. Pesanti i tagli al personale, sindacati pronti alla battaglia Carrefour Italia ridimensiona i propri punti vendita per tentare di reagire alla crisi del commercio tradizionale sinora basato su grandi superfici.... Continua a leggere
Crisi aziendali
Il velivolo civile più grande del mondo si rivela un mezzo fallimento economico. Dal 2021 Airbus, il maggior costruttore europeo di aerei, non li produrrà più perché gli ordini sono crollati. E intanto la concorrente Boeing vende di più Dal 2021 l'A380, il più grande aereo civile in circolazione, non verrà più prodotto. Per... Continua a leggere
Crisi aziendali
Il colosso lombardo, leader nella produzione di prodotti per la prima infanzia, a 70 anni dalla sua fondazione è alle prese con una grave crisi di vendite Proprio quest'anno compirà 70 anni. Ma per la Peg Perego, storico simbolo del Made in Italy lombardo e colosso dei prodotti per la prima infanzia, la ricorrenza rischia di rappresentare un vero spartiacque.... Continua a leggere
Crisi aziendali
La storica azienda di casalinghi, simbolo del Made in Italy, è in sofferenza "Vogliamo rialzarci senza delocalizzare e senza chiudere lo stabilimento di Crusinallo". Ma il rischio di una ottantina di esuberi sussiste Aperto un tavolo di confronto tra Alessi, storica azienda dei 'casalinghi' made in Italy, e sindacati per la presentazione di un piano Industriale... Continua a leggere
Crisi aziendali
Il 24 luglio si dovranno esprimere i creditori. Il debito complessivo sfiora i 300 milioni di euro. Lo stabilimento di Muggia già venduto a Barilla Nei giorni scorsi Pasta Zara è stata ammessa dal Tribunale di Treviso alla procedura di concordato preventivo in continuità. Ma la partita relativa al futuro del glorioso marchio della pasta made in Italy è ancora... Continua a leggere
Crisi aziendali
L’ex BredamenariniBus di Bologna e la Tecno di Gualtieri (Re) sono solo le ultime spinose vertenze ancora in corso... Negli ultimi tre anni, sono una sessantina le vertenze seguite dalla Regione Emilia-Romagna, di cui una decina congiuntamente col Ministero dello Sviluppo economico. Dai casi Saeco, Stampi Group, Demm, sull’Appenino bolognese, che hanno rischiato di mettere in... Continua a leggere
Crisi aziendali
Riccione, la società che gestisce una delle più note discoteche d'Europa punta alla "sottoscrizione di un accordo per la ristrutturazione del debito" Il Gruppo Cocoricò ha depositato domanda di concordato preventivo in bianco con l'obiettivo di giungere alla definizione di un accordo per la ristrutturazione del debito. Ad annunciarlo è una nota... Continua a leggere
Crisi aziendali
Il brand veneto dell'abbigliamento ha ottenuto il via libera per il concordato da Tribunale e azionisti. Ora si apre la fase di contrattazione con i sindacati mentre commissari e Cda lavorano al piano di rilancio La crisi Stefanel si abbatte anche sui dipendenti. Il noto brand di abbigliamento trevigiano, dopo aver chiuso il terzo trimestre 2018 con i conti in rosso per quasi 21... Continua a leggere
Crisi aziendali
Vendite del diesel in crisi, ordini dalla Cina al rallentatore ed 'effetto Brexit' costringono i due colossi dell'auto a licenziamenti e chiusure Jaguar Land Rover ha annunciato il taglio di 4.500 posti di lavoro, Ford farà altrettanto. La casa automobilista britannica, di proprietà degli indiani di Tata Motors, sconta a quanto pare gli effetti della Brexit, ma... Continua a leggere
Crisi aziendali
Il 60% dei creditori ha dato parere favorevole, ora la parola passa al Tribunale fallimentare che dovrà confermare o meno il voto con sentenza di omologa.  Via libera dai creditori al concordato Atac. E' arrivato ieri sera il voto favorevole al piano proposto dalla municipalizzata dei trasporti di Roma, passaggio fondamentale per il salvataggio dell'azienda.... Continua a leggere