Castelli, masserie e immobili pubblici dimenticati all'asta

05/12/2017 Notizie Aste
Castello Demanio asta immobili

Al via il secondo bando 'Valore Paese' promosso dal Demanio: 48 edifici pubblici a disposizione dei privati

Castelli, ville, masserie, ma anche edifici rurali abbandonati, tutti collocati lungo percorsi ciclopedonali dal forte potenziale turistico e su tracciati storico-religiosi italiani. Sono 48 in tutto gli immobili pubblici che l'Agenzia del Demanio mette all’asta con l’obiettivo di recuperarli e valorizzarli in ottica, appunto, turistica. L’iniziativa rientra nella seconda gara del progetto “Valore Paese-Cammini e Percorsi” ed è sostenuta dai ministeri dei Beni Culturali e dei Trasporti. Il bando, che prevede l’assegnazione delle strutture in concessione di valorizzazione, ha infatti anche “l'obiettivo di promuovere il turismo lento attraverso la rigenerazione di immobili inutilizzati, inseriti in suggestivi contesti paesaggistici e naturali, grazie ad investimenti capaci di trasformarli in nuovi contenitori di attività e servizi per i viaggiatori". Tra queste bellezze dimenticate ora all’asta troviamo il Castello di Blera vicino Viterbo, situato lungo la Via Francigena, due masserie in Puglia, un ex molino in Lombardia, il Castello Alimonda vicino Gorizia e il Castello di Montefiore a Recanati, nonché il Fortilizio dei Mulini a Spoleto, lungo il Cammino di San Francesco. Ma le opportunità, per chi deciderà di partecipare ed investire - a tal proposito è bene precisare che il bando è aperto a tutti, anche agli stranieri, ed è sufficiente presentare una proposta progettuale di riqualificazione e riuso del bene ‘sostenibile’ corredata da un’offerta di canone di concessione che può coprire fino ad un massimo di 50 anni – sono davvero tante. Nell’elenco troviamo, infatti, anche la casa cantoniera di Montescaglioso ed il comando Stazione Forestale di Atella in Basilicata; la 'Casa di Guardia' e la birreria della Caserma Mameli a Bologna, la Casermetta Ca d'Olmo a Ferrara; in Friuli Venezia Giulia la caserma della Guardia di Finanza 'Scriò' di Dolegna del Collo, in Liguria la Casa Falcinellidi Arcola; nelle Marche la Casa Nappi a Loreto; in Toscana un fabbricato rustico di Lucca ed un edificio residenziale di Pistoia; in Veneto la caserma Gdf 'Alberoni', la batteria Angelo Emo e la batteria Marco Polo, a Venezia, e la Stazione di Salionze a Valeggio sul Mincio.

comments powered by Disqus