Successo Bolaffi per evento aste oggetti sportivi

17/12/2016 Notizie Aste
Successo Bolaffi per evento aste oggetti sportivi

Si è concluso con un prevedibile successo l'ultimo evento Bolaffi dedicato alle memorabilia del calcio: un'asta di lotti, per un valore totale di 140 mila euro, tenutasi qualche giorno fa al Grand Hotel et de Milan suscitando un grande interesse da parte dei collezionisti e curiosi.

Lo Statuto del Milan

Il pezzo più pregiato, nonchè lotto principale per valore, è stato lo Statuto del Milan Football & Cricket Club, acquistato dall'avvocato Giuseppe La Scala per 93.750 euro. "Io sono anche azionista del Milan - ha spiegato l'avvocato La Scala alle agenzie di stampa - ho saputo che la società non partecipava all'asta, mi sembrava incredibile che un pezzo del genere non fosse nel museo del Milan e la mia idea è di fare in modo che questo Statuto possa visto da tutti nel Museo del Milan. Naturalmente si tratterà di stabilire qualche condizione di conservazione, ma l'idea è questa. Mi spiace essere stato costretto, ancora una volta, a fare dell'attività supplettiva" - ha poi concluso.

La maglia di Gigi Riva

Il secondo miglior risultato all'interno dell'asta è invece stato ricondotto alla maglia numero 11 di Gigi Riva, l'irraggiungibile Rombo di Tuono, indossata dall'attaccante rossoblu quel giorno del 1970 in cui la società sarda vinse il suo primo (e per ora unico) scudetto. Una maglia che è estremamente simbolica, e che per questo motivo è stata acquistata da un rappresentante del Cagliari Calcio, con l'obiettivo di inserirla all'interno del Museo che nascerà all'interno del prossimo Stadio, i cui lavori di costruzione inizieranno il prossimo anno. Il prezzo di aggiudicazione del lotto è stato di 16.250 euro.

A proposito di maglie, molta soddisfazione è stata espressa anche per la vendita della maglia del portiere della Juventus Dino Zoff, risalente al 1978, venduta per 6.500 euro.

Un bilancio positivo

"Il bilancio è sicuramente positivo - ha poi commentato, a margine dell'esito dell'evento, l'amministratore delegato di Aste Bolaffi, Filippo Bolaffi - abbiamo venduto il 100% dei lotti e i realizzi sono stati soddisfacenti, quasi tutti superiori alle nostre stime. Lo Statuto del Milan è finito in buone mani italiane, le magliette di Zoff e Riva hanno fatto degli ottimi prezzi. Ce lo aspettavamo, ma finché non vedi in sala i cartellini che si alzano non puoi avere mai la certezza, anche perché per l'Italia era una prima volta per un'asta di questo tipo con memorabilia così importanti".

L'evento ha altresì confermato l'interesse degli italiani, e di qualche acquirente straniero, per il settore delle memorabilia sportive e, in particolar modo, di quelle del calcio. L'attenzione e la curiosità è ora rilanciata ai prossimi appuntamenti del settore, con Bolaffi che si appresta a ricoprire ancora una volta il ruolo di operatore di riferimento.