Le tre regole d'oro per comprare un'auto d'epoca in un'asta on line

11/08/2017 Notizie Aste
Un'auto d'epoca usata

Il mercato delle macchine vintage è in forte crescita ma prima di buttarsi è meglio seguire qualche accorgimento, soprattutto se si acquista su internet. Ecco quali

Un mercato che vale più dell'oro. L'auto d'epoca non conosce crisi e chi ha investito dieci anni fa ha avuto un ritorno di quasi il 500 per cento, con quotazioni costantemente positive. Le aste di automobili confermano la dinamicità di questo mercato: nel novembre scorso a Milano è stata organizzata un'asta, con oltre 800 lotti provenienti da procedimenti giudiziari, che è tuttora la più grande mai organizzata in Europa. In ottima salute anche il mercato americano, in particolare in Arizona. Qui, in febbraio, in tre aste c'è stato un aggiudicato di 127 milioni di dollari. Tra il 2015 e il 2016, secondo i dati raccolti dal Classic Car Auction Yearbook sono state battute auto d'epoca per 1,2 miliardi di dollari. Tre le auto più appetibili, neanche a dirlo, le Ferrari.

Regola numero uno: mai acquistare da soli

Vi piace l'idea di buttarvi in questo mercato acquistando un'auto d'epoca on line? Serve però accortezza, oltre ad un'ovvia conoscenza dei modelli. A dare qualche consiglio nei giorni scorsi è stato Catawiki, portale di aste on line, con il suo esperto Franco Vigorito. Secondo la guida è meglio non fare tutto da soli ma affidarsi a qualcuno che può garantire gli acquisti e la qualità dell'auto in vendita. Introdurre, insomma, una terza persona nella trattativa.

Allargare il campo della ricerca il più possibile con pagamenti sicuri

In secondo luogo non bisogna fermarsi alla prima auto ma guardare tutto il mercato mondiale.  ''L'avvento delle aste on line ha consentito a questo settore di aprirsi al mondo eliminando, di fatto, l'imposizione di doversi trovare nel luogo in cui l'asta si svolge per poter fare un'offerta''. Bisogna però scegliere siti che offrono pagamenti sicuri, anche in questo caso è bene scegliere i portali che hanno un mediatore che garantisca il pagamento on line. Mai, insomma, pagare a scatola chiusa e senza garanzie.

Attenzione al sito nel quale si acquista

Infine quando si compra on line, è bene considerare i siti che hanno una certa reputazione. Spiega Catawiki: "I siti di aste online rispettabili offrono pagamenti on line sicuri e qualche forma di risarcimento se dovessero verificarsi dei problemi". Chi compra su internet deve avere in altre parole la sicurezza di un acquisto tradizionale.

comments powered by Disqus